20121003

MOLOTOV


Pacifici manifestanti vengono massacrati da anni con la scusa dei fantomatici Black-Blok. Gli anarchici che si scontrano contro la polizia se sono tali e non meri infiltrati lo vedi subito. Chi va a fare del male agli sgherri bastardi del capitale è sicuramente onesto, chi si limita, vestito di nero, a fare un po' di confusione, a bruciare le macchine degli impiegati e a spaccare le vetrine dei panettieri è sempre, e giustamente, sospetto. Nella maggioranza dei casi si tratta di infiltrati della Pulizia, inutile ribadirlo, se no sono dei deficienti ignoranti. In un caso o nell'altro è bene cacciarli dalla manifestazione energicamente.
In questi giorni in Spagna e Portogallo l'assedio ai parlamenti prolungato e reiterato, che sta facendo vacillare l'impero nella penisola iberica con enormi manifestazioni di massa pacifiche, equilibrate e molto coscienti, vengono sistematicamente represse nel sangue con la scusa degli encapuchados, che sono sempre, decine di video e foto lo dimostrano, puliziotti travestiti. In Grecia invece gli incappucciati sono sicuramente contro. L'unica arma efficace contro gli sbirri bardati/armati/lacrimogenati in una manifestazione di piazza è questa. Se vedete un ragazzo vestito di nero che lancia una molotov contro le forze del disordine non prendetevela con lui, sicuramente non è un infiltrato.