20111102

Colpo di scena


Il popolo greco ci salverà dal FMI, dalla BCE, dalla Banca Mondiale e da tutti i becchini del capitalismo?

Oggi son giorni di speranza. L'attaccamento al potere di un vecchio bastardo come Papandreu è l'inizio della fine dell'Europa. Le stesse caratteristiche che hanno portato il capitalismo a dominare sono quelle che lo faranno crollare. Lo sfrenato egoismo del singolo, porterà alla fine del sistema e, se questa fine non sarà TOTALE, potremmo iniziare a configurare una NUOVA UMANITA', basata sulla solidarietà, la comunione dei beni e la simbiosi con Pachamama.

Un referendum in Grecia che bocci le misure imposte dai banchieri europei scatenerebbe il panico nel mondo della finanza e l'apocalisse del capitalismo in Europa. Infatti il nano francese si è subito premurato di minacciare il ritorno della guerra su suolo europeo... La Francia è quella che rischia di più, da grande potenza mondiale si troverà presto al livello di Italia e Spagna, cioè nella merda, forse anche più di noi, che almeno siamo abituati a sguazzarci, nella merda. I neo-colonialisti rimarranno con le pezze al culo, così impareranno a non comprare sovranità nazionale di altri paesi, con lo scopo di imporgli la propria politica economica. Sappiamo che la TAV è imposta dai francesi, che i Carrefuor oramai hanno invaso tutta la Spagna, noi siamo invasi dagli Auchan, e che la politica economica di Zapatero si decide a Parigi. Almeno la nostra la decidono le mafie locali...

La caduta del capitalismo comporterà miseria e morte, i capitalisti moriranno uccidendo, dobbiamo stare attenti, sono pericolosi. Le minacce del nano francese non vengono a caso. Ma non dobbiamo scoraggiarci. La lotta continua.

Forza popolo greco, da bisfrattati dell'Europa ad ago della bilancia dei destini del continente! Resisti, faranno di tutto per far fallire quest'opportunità, è l'ora riscatto!


Nessun commento: