20110703

ISTIGAZIONE ALLA VIOLENZA


ORA BASTA!
I politicanti del regime che ci opprime dovrebbero tutti essere incarcerati per il reato che secondo la loro "giustizia" si chiama di "istigazione alla violenza".
Quando delle famiglie intere rischiano la loro vita per difendere la Propria Terra, contro dei mercenari in assetto di guerra, contro dei decerebrati-drogati-salariati, le dichiarazioni di questi sghrri del regime sono così sfacciatamente arroganti nei contronti di chi lotta da nn poter essere nn prese come una vera e propria istigazione alla violenza. Alla violenza contro gli stessi che le pronunciano intendo.
Bersani è univocamente contro la violenza dei No-Tav? Casini dice che i mercenari-drogati sono degli eroi? Fassino afferma che bisogna dialogare? Napolitano spara le sue cazzate a difesa degli energumeni decerebrati selezionati ed addestrati per violentare intere popolazioni inermi? Bene. Il Fatto Quotidiano dice che autonomi e centri sociali attaccano lo stato? Bravi. Servi di merda. Se questa nn è istigazione alla violenza...
Tutti dobbiamo ribellarci. Se no finiremo schicciati di nuovo dalla peggiore delle dittature. Il nano-sultano in confronto ci sembrerà un paradiso. Un esempio di liberalismo...
Le persone per strada potrebbero incontrare un politico qualsiasi, un finto-sindacalista, o un giornalista loro lacchè, o riconoscere uno di questi funzionari così coraggiosi da affrontare vecchiette inermi in assetto di guerra... e beh, magari istigato da tanta sfacciataggine gli può passare per la testa di MASSACRARLI DI BOTTE, senza mediare parola, così uno riconosce lo stronzo che ha visto in Tibbù dire stronzate e gli salta addosso per tirargli due dritti in faccia. E poi magari continua a menarlo fino a quando non sente di aver ricevuto soddisfazione.
Magari quelli un pò meno inclini alla violenza così a freddo, si portano dietro una bomboletta spray al peperoncino per essere pronti a spruzzargliela in faccia. Come fanno i mercenari contro le vecchiette che presidiano le Loro Terre dall'attacco dello stato assassino, anche se lo stato utilizza gas cancerogeni...
Se vi capitasse di cadere in una così riprovevole tentazione, consigliamo di nn mediar parola alcuna con tali personaggi. Agite senza proferirne alcuna. Al massimo, a lezione finita, un:" Tu sai perché, tu sai com'è!"
E poi magari la gente si organizza, prima che sia troppo tardi, e prepara uno SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA. Che magari inizi proprio nella valle e si diffonda in tutto il paese.
L'unica violenza è quella dello stato.

Nessun commento: