20110330

Plutonio a colazione



















La vita in Italia scorre normale come sempre. Nessuno si preoccupa + di tanto e chi ne parla lo fa per lo più in chiacchiere da bar.
Intorno a me tutto tranquillo.
Il Giappone è geograficamente molto simile all'Italia. Il Giappone è un isola, e l'Italia una penisola. Sono grandi pressappoco lo stesso e hanno una popolazione simile.
É come se al posto del terremoto dell'Aquila avessimo avuto una centrale nucleare in fusione...
Immaginatevi cosa fareste e come vi sentireste se il luogo dove foste nati e cresciuti fosse colpito da un disastro del genere. Provate a immedesimarvi per un po'!
Ieri hanno trovato PLUTONIO nel suolo attorno alla centrale. Questo può significare solo che il nocciolo del reattore che contiene il plutonio ha fuso. Leggo in giro che la quantità di plutonio radioattivo rilevata è bassissima. Che nn è pericolosa per la salute umana. Di PLUTONIO RADIATTIVO parlano.
Il governo giapponese ha dichiarato la massima allerta, a due settimane dall'inizio di questo immane sfregio al nostro habitat. Lo credo bene. Era ora...
La tolleranza del corpo umano, e della maggior parte delle forme di vite, sicuramente di tutte quelle macroscopiche, al plutonio, è ZERO. Nn può esistere un “livello bassissimo”. Anche un dose minima è fatale. Per il semplice fatto che è una sostanza assolutamente estranea alla nostra composizione biologica. Nn la tolleriamo e punto. In qualsiasi “dose”.
Per dare una dimensione della tragedia riporto questo dato: fino ad ora la radioattività riscontrata era prevalentemente composta da iodio-131, che decade del 50% dopo otto giorni, e da cesio-137, che decade della metà dopo 30 anni.
Una molecola di plutonio, per compiere lo stesso processo, impiega 24.000 anni.
Provate a pensare intensamente a cosa sono 24.000 anni. Cosa c'era 24.000 anni fa? Cosa ci sarà tra 24.000 anni? A Fukushima la sappiamo cosa ci sarà.


P.s. RICORDATE E DIFFONDETE. Dal 1 aprile finalmente il nostro film
Ultima Trasmissione
sarà SCARICABILE GRATUITAMENTE ONLINE
Tra pochissimo, tutti coloro i quali nn hanno ancora potuto sfogare un pò di rancore guardando il nostro film, lo potranno finalmente fare, da questo stesso blog!


Nessun commento: