20101217

ATTENZIONE AL "DEMOCRATICO" DISSENSO!


“La fabbricazione del consenso è la presentazione, all'opinione pubblica, della narrazione principale dei mezzi di comunicazione, delle loro bugie e falsità. Sotto l'illusione del capitalismo attuale, deve prevalere l'illusione della democrazia. E' nell'interesse delle elites corporative accettare il dissenso e la protesta come una caratteristica del sistema nella misura in cui non mettano in pericolo l'ordine sociale costituito. Il proposito non è reprimere il dissenso, al contrario, dar forma e modellare il movimento di protesta, per stabilire i limiti del dissenso. Per mantenere la loro legittimità, le elites economiche favoriscono forme di opposizione limitate e controllate, con il fine di prevenire lo sviluppo di forme radicali di protesta, che potrebbero colpire le fondamenta stesse e le istituzioni del capitalismo globale. In altre parole "la fabbricazione del dissenso" agisce come "una valvola di sicurezza", che protegge e sostiene il nuovo ordine mondiale.”

(M.Chossudovsky, economista)

Saviano sionista, capitalista, celerino... che altro?


Ok. Non ce l'ho fatta. Ho visto 'sta lettera e ho tentato di leggerla, per capire fino a che punto la mediocrità e la banalità, e la malizia, possano arrivare. Ma nn ci riesco. La inizio, e poi a metà del primo paragrafo vado al secondo, e a un terzo del secondo passo al terzo e a un quinto del terzo chiudo il browser e inizio a prendere a pugni il muro...
Quindi se nn riesco a leggerla nn posso criticarla. E come criticare un film prima di vederlo...
Nn si può.
Però nn ci sono riferimenti ai celerini che massacrano anonimamente, e dico io, perchè nn scrivere una lettera aperta ai celerini sadici? Eh Robertino? La smetti di farti pubblicità sulla pelle della gente per favore?
Mai un riferimento al fatto che il problema nn è il regime ma il sistema economico.
Si può dire nel 2010 che il capitalismo è solo morte e distruzione, che si è contro la proprietà privata e che se nn si cambia il sistema economico nn si cambia un cazzo?
Si può dire che davanti alla violenza sistematica dello stato mafioso e repressivo si risponde con l'Intifada?
Si può dire che gli scontri di questi giorni e la rabbia che porta ad un antagonismo istintivo nn c'entra un cazzo con gli anni '70? Qua nn c'è nessun gruppo armato organizzato nè nessuno, nemmeno i "compagnetti" più infogati, che pensi veramente che si possa, con la violenza, "prendere il potere". Io martedì ero in piazza, in prima fila, e ho visto solo rabbia, frustrazione e voglia di farsi sentire da un potere arrogante, volgare, ostentato e beffardo. I ragazzi nn ci stanno, sanno che nn avranno un futuro roseo, che spacchino tutto o meno. E martedì nn si è spaccato tutto, come dice la stampa e tutti i coglioni che in piazza nn c'erano e parlano solo per sentito dire. Io ho visto solo distruggere banche, SUV, Jaguar, quindi i simboli di un sistema economico assassino che sta portando l'umanità alla rovina, e cercare di avvicinarsi al parlamento per dire la propria opinione. In un regime dittatoriale le strade sono presiedute dalle forze del disordine per reprime il dissenso. Nessuno si indigna più per questo. E io temo che questo avvenga perchè da anni nn c'è più un vero antagonismo, che faccia sentire ai buoni borghesi il pepe al culo, e nn il contrario...
Comunque come sappiamo Saviano è pro Israele, quindi nn stupisce che si preoccupi di chi lancia le pietre e nn di chi ha le pistole e i manganelli e i blindati...
Mi chiedo ancora, si può dire che la democrazia è questo?
La VOSTRA DEMOCRAZIA è la repressione sistematica di chi nn vuole farne parte, è la compravendita di parlamentari, è andare a braccetto con la mafia, è il potere volgare ostentato, è il voto di scambio, è la rappresentatività di sto cazzo, è il capitalismo oppressore, è il genocidio dei popoli, è la distruzione sistematica del nostro abitat.
Si può dire?
Sì che si può dire, lo sto dicendo. Ma perchè mi sento sempre come un alieno in un mondo ignoto e assurdo e grottesco quando lo dico!?!???

20101215

OBESI BORGHESI


Noi abbiamo solo questo spazio per rispondere alla continua vessatoria campagna mediatica dell'impero contro i popoli del mondo. Piccolo spazio libero, sconosciuto limbo di libera comunicazione, di sfogo e risposta contro un esercito di sub-umani tediosi.
Sconsiglio la lettura di questo articoletto di regime del servetto pseudo-comunicatore del pseudo libero quotidiano, Fatto. Il.
Queste sono le pseudo-idee dei buoni borghesi che vivono nel loro lusso indifferente e che evidentemente hanno paura che gli si arrostisca il culo nel cambiar le cose. Gli stessi che cercano ossessivamente da anni di scalzare il Re nudo per poter essere "I Liberatori", onesti paternalisti obesi borghesi, il futur roseo del nostro paese..
Vero telese? Vigliacco opulente servo dei potenti.
Monicelli e il suo atto sublime palesano ancor più il tuo miserabile servilismo!
SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA!
Arrostiamo i grassi culi di tutti questi paternalisti ricchi comunicatori del regime DEMOCRATICO
Nn siamo parte della vostra democrazia coercitiva!
SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA!

P.S.: Questo stesso post é stato prontamente CANCELLATO (in nn + di 20 minuti) dai commenti del sito ilfattoquotidiano.it...

Che nn si dica poi che nessuno fa un cazzo...



Oggi decine di migliaia di persone hanno detto NO. Sono scese in piazza e hanno GRIDATO che si sono rotte i coglioni. Il potere, il potere più arrogante e becero che si possa immaginare, il potere mafioso, ladro e assassino, stolto e ignorante, si è asserragliato nel palazzo difeso da migliaia di poliziotti e ha continuato il suo teatrino.
Noi si è scesi in piazza con l'intenzione di nn fargli passare la giornata senza farci sentire. Rischiando la nostra pelle tra vigliacchi agenti bardati come centurioni, armati con bastoni, pistole, gas lacrimogeni, furgoni blindati scagliati a tutta velocità contro corpi inermi.
Ascoltate i tg, leggete i giornali ed avrete solo un manipolo di cosidetti black blok che hanno messo la città a ferro e fuoco. Io c'ero. I black blok NO. Eravamo tanti, molti studenti del liceo e delle medie, terremotati e immondezzati, lavoratori e cassaintegrati, operai e precari, stanchi e pronti a tutto pur di nn far passare una giornata tranquilla a quel manipolo di ladri che si sono fottuti tutto ciò che è nostro.
La rabbia è tanta. La frustrazione davanti all'informazione di regime continua. Il distacco tra la gente e ciò che queste MERDE dicono e fanno abissale. E la consapevolezza del divario di forze tra noi popolo e il potere repressivo, armato, violento, assoluta. Ma nn ci arrendiamo. Negli anni '70 c'era una contrapposizione tra blocchi, armati, organizzati. Ora chi è armato e organizzato è solo il potere DEMOCRATICO. Noi nn abbiamo che i nostri corpi e le pietre per contrapporci. E nessun potere a difenderci o sostenerci. Niente sindacati, nè partiti, nè organizzazioni, nè armi. Solo noi stessi. E i nostri corpi da contrapporre. E poi i violenti siamo noi!
Dobbiamo iniziare un' INTIFADA infinita. Mettere tutto il paese a ferro e fuoco tutti i giorni dell'anno. Dobbiamo creare le condizioni perché lo scontro sia QUOTIDIANO, se vogliamo riprenderci ciò che è nostro. La via è una sola.
SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA!!
SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA!!
SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA!!
Chi se la sente? Chi raccoglie il testimone? Nessuno?

20101201

GESTO SUBLIME 2

A 95 anni nn è un suicidio, a 95 è la libertà, è prendere la morte per la collottola e dirle, sai che c'è, ho vissuto un secolo, una delle vite più straordinarie che si possa immaginare, e nn ti do neanche la soddisfazione di decidere quando e come. DECIDO IO. E poi immaginarsi i coccodrilli già pronti da anni, le tv e le radio e i giornali che dicono le solite banalità che hai già visto per tutti i tuoi coetanei che prima di te hanno ceduto. Il buonismo, il funerale , le passarelle alle quali nn puoi più contrapporti.
Un contributo all'Italia che sta muorendo, coerenza con le sue frasi che clamavano alla rivoluzione solo pochi mesi fa.
Stasera mi riguardo La Grande Guerra