20101003

Belpietro é vivo


Da anni nn ho la tele.
Molta della gente che conosco, soprattutto a lavoro, mi prende per snob quando li guardo con faccia interrogativa davanti ai commenti sull'ultima sparata del nano malefico, o all'ennesima notizia di gossip del cazzo.
Dico questo per spiegare come solo oggi ho saputo dell'"attentato" a quella merda di Belpietro.
Un'occhiata su un giornale in un bar, mi è bastato leggerne 4 righe, per capire che é l'ennesima bufala. Basta vedere come glissano sui particolari sui quali normalmente si butterebbero come avvoltoi, se veramente tale attentato si fosse verificato.
Invece é tutto fumoso e falso nel loro solito stile mediocre.
Aspettiamo con ansia che ne facciano fuori uno sul serio per credere che ci sia veramente una nuova epoca di contrapposizione violenta delle parti. Vorrà dire che fino ad allora i discorsi contro la politica del governo che sono atti ad instaurare il clima d'odio che é il fertile humus dal quale queste bande terroristiche si sviluppano, nn sono sufficienti...

P.S.: Ad ottobre inizieremo un giro di proiezioni del film al quale questo blog è dedicato, ULTIMA TRASMISSIONE, il film che narra come 6 giovani precari siano riusciti a mettere in scacco per mesi il sistema mediatico dell'intera nazione. Altro che finti attentati, sgherri dei tiranni, TREMATE, TeleAut è tornata!
(Per la prima pubblica e la pubblicazione sul sito del film, scaricabile gratuitamente, bisognerà aspettare ancora un pò...)

1 commento:

marina minicuci ha detto...

puzza di bufala lontano un miglio, c'è persino un magistrato di cui adesso mi sfugge il nome (però è uno che sta in parlamento col PD -contenete la nausea!) che ha detto che il capo della scorta di bel pietro (che è stato pure il suo) un giorno gli ha detto la stessa cosa: tipo che aveva sventato un possibile attentato a lui, il magistrato… ma il magistrato afferma che la faccenda gli risultava tanto nebulosa che non ci ha mai creduto. Ora mi pare di ricordare che si chiami d'ambrosio, o ambrosio, forse … boh!
dunque, personaggi e interpreti:
un intraprendente capo scorta vagamente paranoico oppure anelante ad assumere gli onori della cronaca
un brutto ceffo (lo scortato) pronto a tutto…