20100928

Non ce ne voglia l'idraulico ma abbiamo buttato tutti i filtri

Con quei soldi non si può fare un film. E noi lo abbiamo fatto. Quelle cose non si possono raccontare in un film. E noi le abbiamo raccontante. Quelle altre cose non si possono far vedere in un film. E nel film si vedono. Perdonateci, ma ci sembra di aver letto che l'arte è libera. Se tutt'intorno nessuno ha messo in pratica questa libertà non credo sia un problema nostro.

Se l'immaginazione deve passare un filtro e poi un altro e poi un altro e poi un altro ancora per diventare racconto, alla fine con che coraggio la chiamiamo "libera". I filtri metteteli pure nella vita quotidiana, nel lavoro, nelle relazioni e in tutto ciò che volete. Ma quando scrivete... beh, mandateli serenamente a cagare questi filtri. Noi lo abbiamo fatto. Abbiamo cercato di dare un senso alla frase "l'arte è libera", per non lasciare queste parole vuote di ogni significato, buone per i bigliettini dei baci perugina e nulla più.


E intanto l'uscita del film si avvicina...

Nessun commento: